Pubblicato da: pavaro | luglio 8, 2007

Niente più del vuoto ………

carrello vuoto

  Niente piu’ del vuoto è quello che rimane a una generazione consumista e edonista.  Non  sono le parole di un omelia, ma la constatazione di un trentenne che non avendolo mai fatto,  ha provato per un anno a vivere cosi come fa la maggior parte della gente.

Ho spento il cervello e iniziato a comprare, ho tolto dal mio parlare qualsiasi discorso che avesse anche la piu’ vaga vena riflessiva sul vivere e quel che comporta, risultato non sono più felice di prima di sicuro più vuoto.

Ho fatto questo per essere del gruppo per non sentirmi diverso dagli altri, come quando a scuola tutti andavano firmati e se non eri firmato pure tu col cavolo che potevi avere amici fra  quelli che contavano e quindi cercavi in qualche modo di uniformarti per riuscire almeno a sopravvivere.

Pensavo pero’ che comportamenti di questo tipo fossero tipici degli adolescenti, facili bersagli di slogan pubblicitari e della tv, ma qui ho capito che anche molti adulti sono così.Non me ne sono mai reso conto prima perche in Italia vivo in un piccolo paesino e quando posso, invece di passare le domeniche in un centro commerciale le passo a spasso per qualche bel centro storico di uno dei mille paesi del nostro bel stivale. Preferisco girare in moto andare al lago vedere un antico castello o un abazzia alla calca agitata del centro commerciale. Purtroppo qui dove vivo in Turchia forse causa i terremoti le citta seppur antichissime sono tutte nuove con mega palazzi e centri commerciali enormi e per sfuggire alla noia o mi macino 2000 km il fine settimana oppure vado negli odiatissimi centri commerciali.

E’ vero qui costa tutto meno e ti puoi vestire elegantemente spendendo poco, pero’ dopo un anno che fai sta vita sai che palle?

Annunci

Responses

  1. Leggo volentieri i tuoi nuovi post. Credo che il problema di sentirsi integrati sia di difficile soluzione. Ci hanno allevati con il principio dell’inclusione nel pranco fin dai tempi dell’asilo. Credo che sia giunto il momento di riconquistarsi una sana esclusione sociale.

  2. E’ vero contro questa povertà non c’è altro che l’auto esclusione.
    Il problema e che mi ero illuso che queste cose si fossero fermate al tempo delle scuole elementari.
    Ciao Gitano

  3. come parli erudito

  4. Grazie si fa quel che si può…. 🙂

  5. Fossi figo frequenterei il locale giusto,
    fossi figo conoscerei la gente giusta,
    fossi figo indosserei vestiti trendy,
    certe volte son dei capi orrendi
    che a nessuno li rivendi.

    Fossi figo tutti i giorni sarei in palestra.
    fossi figo starei ignudo alla finestra.
    Fossi figo sarei il principe dell’adduttore,
    sarei il re dell’addominale,
    sarei il re della finestra.

    Ammirerebbero i miei capelli,
    si, sono finti ma comunque sono molto belli,
    quelli veri sono volati via col vento
    e anche la foto sul documento
    non mi rassomiglia più.

    Capelli, capelli,
    sono andati via e non torneranno mai,
    in piazza li rimpiazzo
    con un prodigio della tecnica frutto di ricerche
    e sperimentazioni che ci aiutano nel look.

    Fossi figo guiderei una grande jeep
    fino in disco attesissimo in zona V.I.P.,
    il mio nome sarebbe sempre incluso nella lista,
    non dico proprio il primo della lista
    ma neanche l’ultimo degli stronzi.

    Cubista, cubista,
    come balli tu io non ho ballato mai,
    ti guardo, tu mi guardi
    e si scatena nel mio corpo
    quella strana sensazione che noi giovani chiamiamo…
    (“cazzo dritto” in giapponese)

    Forse non sono figo, forse no,
    ma sono bello dentro, dentro,
    fuori stranamente mi vedete come un solitario
    ma a me piace stare con la gente.
    Io, per piacervi,
    mi epilerei per tutto il santo giorno
    come le balle di un attore pornorno.

    Elio e le Storie Tese – Fossi figo, Cicciput 2003

  6. Ah bene, ogni volta che trovo persone che parlano come te, di rado, mi sento meno solo.
    Più passa il tempo meno trovo piacere nel guardare la TV, girare in un supermercato, guardarmi attorno per la strada ed essere bombardato da insegne pubblicitarie, guardare la gente e vedere che l’omologazione regna. Man mano sto raggiungendo lo stadio di alienato autistico. Sinceramente non so qual’è la soluzione, ma il mio ritirarmi è dovuto dal disgusto, più che da idealismo fanatico…
    Forse troverò una dimensione parallela di gente alienata come me 😛

  7. Il problema e che mi sto rendendo conto che con l’età non si migliora molto e se uno non fa attenzione viene digerito e ingoiato dal sistema e diventa senza ideali e senza idee.
    La trasferta all’estero da questo punto di vista mi sta insegnando molto.
    Mi ha anche fatto capire che in realta la maggior parte degli altri adulti che mi circondano sono persone che hanno preso bastonate dalla vita che, segnandoli più o meno profondamente, hanno lasciato profonde cicatrici di tristezza….

  8. Io al momento parlo non come un adulto, dato che ho solo 23 anni. Delle brutte esperienze mi hanno messo in moto il cervello, altrimenti sarei stato cieco a tanta manipolazione, volontaria e involontaria, che avviene nella società.
    Purtroppo già mi trovo a fronteggiare con le profonde cicatrici di tristezza di cui parli, ma sto cercando di capirle per poi curarle e magari trarne qualche insegnamento di vita… mica facile.

  9. Complimenti non sono tanti i ragazzi della tua età che ragionano con la loro testa.
    Anche io tempo fa ho preso una forte batosta che mi ha obbligato a “svegliarmi” e avevo più o meno la tua età.
    In questa trasferta all’estero ho dovuto parecchio lottare contro il qualunquismo, ma ho anche dovuto scenderci a patti e un po’ mi spiace, non avevo mai ceduto prima, ma qui si 😦 ,essendo parecchio distante da casa avevo maggiormente bisogno di chi mi circondava…
    Ho trovato per fortuna anche delle persone valide con cui sto parlando e anche divertendomi in modo sano.
    Ciao e in gamba 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: